#PEER-SUPPORT

NYCCHR-gender-identity-discrimination

Aspetto che da sempre ha contraddistinto le attività della dott.ssa Monica Romano è il peer support, basato sul convincimento che soltanto una persona transgender può comprendere autenticamente e in modo profondo i bisogni e il punto di vista di un’altra persona transgender.

Va da sé, il solo essere transgender non basta a rendere efficace e qualitativamente significativo il lavoro di supporto. Occorrono anche  strumenti culturali, oggettività, onestà intellettuale, consolidata esperienza e competenze, capacità di interfacciarsi e collaborare con la rete di professionisti che offre servizi alla persona transgender sul territorio.

Monica Romano ha alle spalle oltre vent’anni di attività svolte a livello volontaristico presso associazioni LGBTQIA+ finalizzate al benessere e al miglioramento della qualità di vita delle persone transessuali, transgender e di genere non conforme (colloqui individuali di orientamento ai servizi sul territorio dedicati ai percorsi di transizione e riattribuzione di genere, organizzazione di gruppi di auto aiuto e autocoscienza), una tesi di laurea dedicata alla discriminazione delle persone transgender nella società  e tre libri pubblicati da importanti editori sulla tematiche di identità e variabilità di genere.

È stata responsabile del Progetto Identità di Genere presso il Circolo culturale Rizzo Lari di Milano (ex Harvey Milk) dal 2013 al 2019 –  dove ha coordinato attività di supporto rivolte alle persone transessuali, transgender  e gender non conforming dell’area milanese e lombarda e alle loro famiglie – ed è attualmente presidente dell’Associazione per la Cultura e l’Etica Transgenere (ACET).

Per maggiori informazioni, scrivere a : info@monicaromano.it