Trans. Storie di ragazze XY

inevidenza

Presentazione con Antonio Steffenoni presso la Casa dei Diritti di Milano

Presentazione con Vladimir Luxuria al Gay Village

Presentazione con Porpora Marcasciano

Trans. Storie di ragazze XY è un romanzo di ispirazione autobiografica di Monica Romano, donna transgender che da anni lavora in associazioni impegnate nella tutela delle persone trans in Italia, e già autrice del saggio Diurna. La transessualità come oggetto di discriminazione.
Il romanzo comincia in piena notte con una telefonata fra Ilenia, la protagonista, e l’amica Sofia, che la informa della morte di Brenda Mendes Paes, la trans brasiliana coinvolta nello scandalo che nell’ottobre del 2009 portò alle dimissioni di Piero Marrazzo, allora presidente della regione Lazio.
Alla fine della conversazione, con ancora impressa la rappresentazione che i mass media offrirono di Brenda dopo la sua morte, ci ritroviamo nel 1986, anno in cui la protagonista si sente rivolgere per la prima volta una domanda foriera di un destino: «Sei maschio o femmina?».
La ricerca di una risposta la accompagnerà lungo tutto il suo cammino attraverso l’adolescenza e verso l’età adulta. Un viaggio incidentato e messo a rischio da bullismo, discriminazione, violenze fisiche e verbali, che porterà Ilenia a realizzarsi con una laurea, un buon lavoro e un amore inaspettato, quello per una donna.
Trans. Storie di ragazze XY offre uno spaccato delle vite di giovani donne transgender, definite, con una punta d’ironia, “Ragazze XY”, dove XY indica la coppia di cromosomi che caratterizza i maschi nei mammiferi, e della loro battaglia quotidiana per una vita lontana dallo stereotipo che associa la condizione trans alla prostituzione, relegandola in una dimensione notturna e clandestina.